You are currently viewing La Differenza fra “Capo” e “Leader”
La Differenza fra Capo e Leader

La Differenza fra “Capo” e “Leader”

Spesso utilizziamo i due termini come se avessero lo stesso significato …

La Differenza fra Capo e Leader

“Un Capo dà la colpa, un Leader corregge gli errori” recita un aforisma dello scrittore americano R.H. Ewing.

Questa frase è, a mio avviso, emblematica perché delinea la principale differenza fra un “Capo” e un “Leader”: il primo è colui che, investito di “Autorità”, esercita un Potere “gerarchico” che determina un consenso “obbligato” da parte dei suoi sottoposti. Il secondo, invece, è colui che, al di là dell’Autorità conferita e del Potere esercitato, esercita un’influenza che determina, invece, un consenso “volontario” ad agire da parte dei suoi “Followers”.

Spesso, nello Sport, si utilizza la seguente metafora: “Quell’Allenatore è un Capo; quel Capitano è un Leader”.

I Principali Fattori di Differenziazione fra Capo e Leader

Potremmo snocciolare molteplici caratteristiche che differenziano un “Capo” da un “Leader”, quali:

  1. Un Capo pensa di conoscere tutto. Un Leader ha sempre voglia di imparare.
  2. Un Capo fa domande. Un Leader cerca soluzioni.
  3. Un Capo parla per primo e poi ascolta. Un Leader prima scolta e poi parla.
  4. Un Capo dirige. Un Leader insegna.
  5. Un Capo critica. Un Leader incoraggia.
  6. Un Capo individua le debolezze dei suoi dipendenti. Un Leader ne scopre le qualità.
  7. Un Capo dice “Io”. Un Leader dice “Noi”.
  8. Un Capo attribuisce le Colpe. Un Leader distribuisce le Responsabilità.
  9. Un Capo nasconde le sue debolezze. Un Leader le mostra.
  10. Un Capo pretende risultati. Un Leader chiede impegno.

In sintesi il “Leader” è colui che riesce ad instaurare un “legame” naturale con i propri “Followers”.

Come scoprire ed allenare la propria Propensione ad essere Leader

Tutti noi possediamo, in misura maggiore o minore, la capacità di essere “Leader”, in quanto questa, essendo una propensione naturale, rientra fra le nostre Potenzialità e, in quanto tale, può essere da noi riconosciuta ed allenata. Il metodo del Coaching e il Test delle Potenzialità associato all’Enneagramma delle Personalità, rappresentano valide soluzioni che consentono di metterci alla prova e di scoprire il “Leader” che è presente in ognuno di noi!

Lascia un commento