You are currently viewing Le Principali Differenze fra Coaching e Counseling

Le Principali Differenze fra Coaching e Counseling

Cos’è il Coaching?

Il Coaching (parola che deriva dal termine inglese: “to Coach” che significa “Allenare”) è una metodologia, rivolta ad allenare le potenzialità di un individuo, al fine di raggiungere un obiettivo che egli stesso si è prefissato.

Cos’è il Counseling?

Il Counseling (termine che deriva dal latino: “Cum Solere” che significa “Sollevare Insieme”) è invece una relazione di aiuto, mirata a migliorare la qualità esistenziale, psicologica e sociale della persona, partendo dal presupposto che essa già possieda al suo interno tutte le risorse necessarie alla propria autorealizzazione.

Le Principali Differenze

Il Coaching lavora sulle Potenzialità e usa le Emozioni del Coachee per favorire l’azione volta al Futuro.

Il Counseling indaga sui Deficit e lavora sull’Emotività del Cliente per favorire la risoluzione dei suoi disagi.

Il Coaching è proiettato sul Futuro, ovvero sull’azione rivolta a perseguire gli obiettivi prefissati ed opera in parte anche sul Passato, attraverso la ricostruzione della problematica posta dal cliente (chiamato “Coachee”).

Il Counseling opera invece in maniera più approfondita nel Passato, per ricercare le ragioni del disagio del Cliente.

Da un punto di vista normativo Il Coaching è riconosciuto dalla Legge 4/2013 e regolamentato dalla Norma Tecnica UNI 11601:2015. Si diventa Coach Professionisti solo al termine di un Corso in una Scuola di Coaching riconosciuta da un’Associazione di Categoria, iscritta negli Elenchi Pubblici del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

Per quanto riguarda il Counseling, invece, non c’è ancora una legge che disciplina l’attività ma, secondo quanto riportato da Federcounseling, da quest’anno (2020) sarà obbligatoria la Laurea Triennale nella materia.

Lascia un commento