You are currently viewing L’Analisi dei Punti di Forza Personali

L’Analisi dei Punti di Forza Personali

Analizziamo cosa sono e come possono essere individuati per raggiungere gli Obiettivi

Cosa sono i Punti di Forza Personali

I nostri Punti di Forza (“Strenghts”) sono l’insieme delle principali qualità che possediamo e che ci consentono di essere “bravi” a portare avanti una determinata cosa: possono essere anche legate ad aspetti del carattere e quindi riguardare la sfera dell’essere e non del fare e addirittura essere estesi negli aspetti relazionali con le altre persone.

Rispetto alle Potenzialità, i Punti di Forza differiscono per l’aspetto che questi possono anche non essere “innati” ossia posseduti da sempre dalla persona ma, al contrario, possono essere acquisiti con la formazione e l’esperienza.

Infatti capita spesso che, seppur non predisposti dall’infanzia a fare un determinato tipo di attività, alcuni individui riescano con il tempo a diventare molto bravi ed esperti nel lavoro e questo può diventare un loro “Punto di Forza”.   

Come individuare i nostri Punti di Forza

Premesso che la ricerca dei nostri Punti di Forza non è immediata e che può essere condotta da ciascuno di noi solo attraverso il tempo, possiamo suggerire alcuni utili metodi per focalizzare e valorizzare meglio le nostre “abilità”.

Uno di questi è rappresentato dalla “Personal S.W.O.T. Analysis”, ovvero l’Analisi dei Punti di Forza Personali, che li consente di rappresentare in una matrice, unitamente ai nostri Punti di Debolezza (“Weaknesses”) che possiamo chiamare “Aree di Miglioramento”, alle Opportunità (“Opportunities”), nonché alle Minacce (“Threats”).

Per poter individuarli, occorre porsi alcune semplici Domande come, per esempio, “Cosa so fare realmente bene?” o “Cosa mi riesce bene senza troppo sforzo?” o “Quali sono i lati del mio carattere a cui mi sono aggrappato nelle difficoltà della vita?” oppure “Quali sono le principali caratteristiche positive che le persone mi riconoscono?” e tante altre che ci consentono di focalizzare meglio i nostri “Talenti”, siano essi “naturali od “acquisiti nel tempo”.

Come riempire il quadrante dei Punti di Forza nella Matrice della “Personal S.W.O.T.”

Per riempire il primo quadrante della Matrice di “Personal S.W.O.T.”, dedicato ai Punti di Forza, annotiamo in ordine di priorità le Abilità personali che riteniamo di possedere attribuendo a ciascuna un punteggio (da 0 a 10). Occorre poi selezionare solo i Punti di Forza che riteniamo essere collegati al nostro Obiettivo, distinguendo anche l’eventuale interdipendenza che potrebbe nascere fra gli stessi, che possono essere impiegati in modi e tempi diversi.

Forniamo a tal senso un esempio chiarificatore: se il mio Obiettivo di Coaching fosse legato alla “Perdita di Peso”, potrei annotare nel quadrante dei Punti di Forza le seguenti caratteristiche mie personali ed i relativi punteggi: “Perseveranza” (8), “Abitudine all’Allenamento” (6), “Capacità di Seguire una Dieta Alimentare” (7), ipotizzando di partire inizialmente con il Punto di Forza “Abitudine all’Allenamento” che, seppur inferiore rispetto agli altri, potrebbe essere associato alla “Perseveranza” e con la “Capacità di Seguire una Dieta Alimentare”.

Lascia un commento