You are currently viewing Le Potenzialità associate alla Giustizia

Le Potenzialità associate alla Giustizia

Conosciamo nel dettaglio le 3 Potenzialità riferite a questa Virtù Universale

La Virtù della Giustizia

Victor Hugo sosteneva che: “è facile essere “buoni”. Difficile è essere “giusti”. Questa massima ci fa riflettere su una Virtù Universale che purtroppo ai giorni nostri è spesso disattesa nella realtà dei fatti, ma che invece dovrebbe essere rivolta ad elaborare “regole sociali”, tese a garantire la convivenza fra le persone per un “bene comune”.

Infatti Christopher Person e Martin Seligman definiscono la “Giustizia” (“Justice”) quella facoltà umana che consente alle persone di agire in modo “equo”, secondo principi improntati a ciò che si ritiene moralmente “giusto”.

La parola Giustizia trae la sua origine dalla locuzione latina “ius-iuris”, il cui significato è “diritto”, “ragione” e deve essere intesa come “pensiero comune su regole considerate giuste in un certo periodo e contesto sociale”.

E’ pacifico che il concetto di Giustizia si evolve con il tempo ed è differente da comunità a comunità: le norme di comportamento di oggi in Italia sono molto diverse da quelle di un secolo fa e di quelle attuali di un altro Paese.   

Da tale Virtù Universale discendono 3 importanti Potenzialità, ovvero attitudini naturali che ciascuno di noi possiede in misura più o meno diversa e che andremo a conoscere meglio nel paragrafo successivo. 

Le Potenzialità associate alla Virtù della Giustizia

  1. Senso del Dovere, Capacità di Lavorare in Gruppo, Lealtà: propensione ad integrarsi con le altre persone, svolgendo con costanza e abnegazione la propria parte di lavoro e a rispettare i patti e le regole comuni.
  2. Imparzialità ed Equità: capacità di valutare il proprio operato e quello degli altri secondo criteri oggettivi, senza ricorrere a pregiudizi e giudizi nei confronti delle altre persone e attribuendo loro i nostri stessi diritti.
  3. Leadership: attitudine a saper condurre un gruppo, riuscendo a creare una partecipazione volontaria da parte dei membri ed ottenere una loro collaborazione attiva, senza al tempo stesso imporre le regole del comando.

Come si possono utilizzare queste Potenzialità

Le Potenzialità associate alla Virtù della “Giustizia” possono essere utilizzate allorché l’Obiettivo da raggiungere richiede “sinergie”, “capacità di stabilire regole comuni”, “suddivisione di compiti”, “rispetto di tempi e scadenze”, “valutazione dei risultati”, “doti di conduzione di un gruppo”, od altre capacità similari da parte del Coachee.

Per questi motivi, se vuoi individuare anche tu le tue Potenzialità più sviluppate (da me ribattezzate “Staminalità”), puoi utilizzare il Test DP sulle Potenzialità, facendone opportuna richiesta tramite Modulo di Contatto del Sito.

Lascia un commento